D

Design week

Il Fuorisalone è un evento che si svolge annualmente a Milano in concomitanza con il Salone del mobile, con cui definisce la Milano Design Week. Si tratta dell’evento più importante, a livello mondiale, nel settore del disegno industriale e in particolare dell’arredamento.

Il Fuorisalone non è un evento fieristico ed è nato spontaneamente nei primi anni ottanta da parte delle aziende che operano nel settore. La comunicazione e promozione dello stesso sono a carico di queste aziende tra cui la rivista Interni. Quest’ultima, oltre ad aver creato il logo del fuorisalone, ha dato vita, nel 1991, alla prima guida degli avvenimenti dell’evento. Fu con questa iniziativa che il Fuorisalone venne ufficialmente istituito. Negli anni è diventato un evento internazionale che attrae migliaia di visitatori da tutto il mondo diventando una vetrina creativa per studi di progettazione e di architettura.

Distretti

Il Fuorisalone non ha una sede geografica precisa. Il design si è diffuso nella città di Milano in modo capillare e con esso quindi anche i luoghi di interesse dell’evento. Gli eventi sono ubicati prevalentemente negli showrooms delle aziende che vi partecipano sparsi in tutta la città. Tuttavia ci sono alcuni quartieri di Milano che hanno assunto un ruolo da protagonista durante la storia del Fuorisalone, diventando vere e proprie icone come i district Brera, Tortona, Ventura-Lambrate e Statale. Nel 2018 si è arrivati ad un totale di 11 distretti localizzati nei diversi punti della città. Oltre ai già citati troviamo le 5 Vie, Porta Venezia-San Gregorio, San Babila, Sant’Ambrogio, Bovisa, Cadorna e Isola

Alcune immagini delle istallazioni all’Università Statale

Effetti sulla città

Il Fuorisalone attrae ogni anno un numero sempre maggiore di visitatori rendendo vivi gli spazi cittadini, dal centro alla periferia. L’edizione 2018 si è, infatti, chiusa con numeri record di affluenza. Vengono utilizzati spazi di ogni tipo, dagli showroom alle aree industriali dismesse, dai palazzi storici alle piazze, dove si possono vedere istallazioni e performance. La città diventa lo scenario di un flusso continuo di eventi e persone che li vivono.

Smart City e Materials Village

L’hub di Material ConneXion Italia dedicato a materiali, nuove tecnologie e sostenibilità si trova negli spazi di Superstudio Più.
Nell’edizione 2018 ha raddoppiato, con due grandi installazioni dello Studio Marco Piva e di Yona Friedman.
Tra le novità vi è stata la partecipazione di PUMA e del MIT Design Lab che hanno presentato le ultime innovazioni sulla ricerca nel campo del biodesign.

 

 

 

Non sono presenti commenti